Iridologia : Scienza o pseudoscienza?

A me gli Occhi – Resoconto di un’avventura naturopatica 31 commenti


Inizio questo articolo con una premessa importante per la sua valutazione. Un tempo credevo nella naturopatia come mezzo efficace e idoneo a sostituire la medicina tradizionale… Fino a quel giorno di sette anni fa. La mia allora fidanzata, attuale moglie, mi chiese di accompagnarla ad una visita in un centro di Naturopatia perché voleva vederci chiaro su alcuni aspetti della sua salute che nessuno aveva potuto risolvere. Decise, su consiglio di un amica , di sottoporsi a questa visita  e io la accompagnai volentieri anche perché ero curioso di vedere la magica arte diagnostica di questi medici naturopati.

Appena entrati nel centro siamo stati accolti da una sorridente ragazza dietro un bancone alle cui spalle vi era uno scaffale pieno di boccette e boccettine , ma la cosa che mi fece subito dubitare della qualità della visita che stava affrontando la mia ragazza era la presenza di una stanza con dentro una camera Kirlian. Avevo una buona opinione dell naturopatia, ma avevo l’assoluta convinzione che la camera Kirlian fosse una semplice buffonata, almeno nell’utilizzo che se ne faceva. Essere perito elettronico doveva servire pure a qualcosa.La prima visita a cui fu sottoposta fu proprio la camera Kirlian. Non dissi nulla , ormai eravamo li e tanto valeva la pena continuare. Subito dopo si passo alla Iridologia. All’epoca la consideravo diversamente da ora, l’idea che in alcuni distretti del corpo si potessero concentrare delle impronte provenienti dal resto dell’oranismo la consideravo una cosa fattibile e vista la varietà delle sfaccettature che presenta l’iride mi sembrava la cosa più adatta. Il problema è che nelle bellissime iridi azzurre il medico vide semplicememte i problemi che lei aveva descritto in precedenza compilando una scheda.
Un po’ come
” Che problemi ha? ”
” Ho mal di schiena ricorrente . ”
” Già si vede da quì, vede? Questo distretto dell’iride è proprio quello delle vertebre lombari. Vede? Appare , come pssiamo dire, … disturbato”

Naturalmente non capivamo nulla di mappatura dell’iride avrebbe potuto dire qualsiasi baggianata e noi non avremmo compreso comunque.

Oltre al problema alla schiena  ci disse che c’era qualche allergia , non ben specificate comunque reali, delle emorroidi risultate comunque inesistenti e dei difetti di vista… Wow non male per una che porta gli occhiali.
A questo punto mi venne il fondato sospetto che questo luminare con decine di diplomi appesi fosse solo un ciarlatano, ma non finiì quì.
Disse un sacco di parole e poi sentenziò che i disturbi erano causati da uno squilibrio energetico generale, evidenziato sia dalla mappatura dell’iride che dall’immagine Kirlian dei piedi. Per poco non mi alzai per abbandonare il tutto, ma vedevo che la mia ragazza era presa dalle sue parole e proseguì con la visita.
La fece sdraiare su un lettino e le consegnò una barretta di metallo collegata ramite un cavo ad un amachina in legno. A vederla era molto gradevole, con un aspetto Vintage , era una scatola con molti led colorati e una decina di fori in cui venivano inserite delle boccettine piene di liquido.
Le boccettire erano posizionate in una mensolina appena sopra alla macchina.
Il naturopata diede le indicazioni e spiegò il procedimento dell’esame. In pratica tramite la barretta di metallo che aveva nella mano le energie venivano convogliate nella macchina . Le energie dovevano essere scatenate attraverso resistenza muscolare ad un movimento di opposizione effettuato dall’operatore: un po’ come fare a braccio di ferro.
Una volta arrivare alla macchina si accendevano le varie lucette e in base al loro comportamento in correlazione alle boccettine inserite  si decideva quale era il metodo migliore per regolarizzare le energie.

A questo punto il perito elettronico prese il sopravvento e cominciai a tempestarlo di domande.
Per prima cosa gli chiesi:” ma dato che lei tocca la mano della mia ragazza le energie non si mischiano?” Mi rispose di no perché la macchina riesce a riconoscere le diverse energie e le separa.
Proseguii.
“Ma quindi è una questione elettrica.”
“No si tratta di energie”
“E le boccettine cosa fanno?”
“Il liquido blocca le energie negative e fa pasasre quelle positive alla boccetta successiva e continua il ciclo. Una volta trovata la prima boccetta giusta si pasa alla seconda e così via fino a trovare la sequenza giusta per regolarizzare le energie”
A questo punto capì che ero un po’ scettico e mi chiese , un po’ spazientito,quale fosse il problema.
“Beh” risposi” non riesco a capire come faccia una carica ad attraversare una boccetta di vetro dato che è un isolante”
tentennò un po’ poi ripsose che per questo tipo di energie il vetro era un conduttore e non un isolante.

Non proseguii nella mia polemica capendone l’inutilità e attesi un bel po’ turbato la fine della visita che terminò fortunatamente poco dopo.
Uscimmo alleggeriti di centosettanta Euro e una prescrizione di dieci boccette diverse di Fiori Di Bach, casualmente vendibili dalla ragazza sorridente all’ingresso , che fortunatamente riuscii a convincerla a non comprare ( per la cronaca sarebbero stati altri centoventi Euro) per quali risultati?

Scoprire di avere un mal di schiena che già sui sapeva, un qualche forma imprecisata di allergia, delle emorroidi inesistenti e una strana miopia già corretta con gli occhiali.

Non voglio alimentare polemiche esponendo giudizi, ho solo esposto i fatti limitando al minimo i commenti, ma spero che la mia esperienza possaservire da monito per riflettere. Il medico in questione fissa appuntamenti molto lunghi a causa del grande lavoro. Dopo di quella vicenda ho conosciuto persone che si sono affidate ciecamente alle sue cure interrompendo metodi tradizionali con risultati anche deleteri per il peggioramento della situazione.
La scienza è un’altra cosa e se queste pratiche non sono accetatte un motivo ci dovrà pur essere… io e la mia ragazza l’abbiamo scoperto , diciamo, a nostre spese.

Angelo Sciorilli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + 17 =

31 commenti su “A me gli Occhi – Resoconto di un’avventura naturopatica

  • myrose

    Ciao Liano, in genere certi commenti restano solitari, credo che chi lascia certi commenti non abbia poi argomenti per proseguire. Anche se, sarei felice di sbagliarmi 🙂
    [quote name=”Liano”]P.S. Dopo il suo intervento, signora Emanuela, si sono susseguiti un bel po’ di messaggi, credo sia ora di avere una risposta.[/quote]

  • myrose

    Con il forse si potrebbero fare molte previsioni. Anche se, con l’omeopatia, ormai c’è la certezza dell’inefficacia, numerosi studi lo dimostrano. Se poi voi sostenitori ne avete qualcuno nascosto nel cassetto che dimostra il contrario, tiratelo fuori. Finora non è ancora successo, solo chiacchiere. 🙂

    [quote name=”flora”]Forse hai avuto poca pazienza nel seguire la terapia del tuo medico affidandoti subito alla medicina distruttiva ospedaliera. Sei guarito perché glo omeopatici hanno fatto il loro corso e hanno agito e ci mettono il tempo che ci vuole. Gli antibiotici in ospedale ti hanno causato il danno al bronco altro che guarito. Date a Cesare quello che è di Cesare e smettetela con qeusta crociata anti omeopatia.[/quote]

  • Giulia C

    [quote name=”flora”]Forse hai avuto poca pazienza nel seguire la terapia del tuo medico affidandoti subito alla medicina distruttiva ospedaliera. Sei guarito perché glo omeopatici hanno fatto il loro corso e hanno agito e ci mettono il tempo che ci vuole. Gli antibiotici in ospedale ti hanno causato il danno al bronco altro che guarito. Date a Cesare quello che è di Cesare e smettetela con qeusta crociata anti omeopatia.[/quote]
    giusto! come no! Liano (se mi leggi), la prossima volta ricordati che devi soffrire proprio gino all’ultimo! si, magari ci mette 3 mesi e stai di cacca tutto il tempo, ma PRIMA O POI la medicina alternativa fa effetto! o al limite muori, ma con la mente aperta, che fa di te un uomo completo, nevvero?

  • Liano

    😆 . Il tuo intervento mi fa sganasciare dalle risate, ma hai perfettamente ragione. E’ quello che sostengo anche io e mi meraviglio che un tenpo i fidavo di queste non so come definirle.

    Per Flora, come dice MyRose con i forse non si arriva a nulla e queste supposizioni sono pericolose, c’è il rischio che qualcuno vi dia retta e ci rimetta le penne.

    [quote name=”Giulia C”][quote name=”flora”]Forse hai avuto poca pazienza nel seguire la terapia del tuo medico affidandoti subito alla medicina distruttiva ospedaliera. Sei guarito perché glo omeopatici hanno fatto il loro corso e hanno agito e ci mettono il tempo che ci vuole. Gli antibiotici in ospedale ti hanno causato il danno al bronco altro che guarito. Date a Cesare quello che è di Cesare e smettetela con qeusta crociata anti omeopatia.[/quote]
    giusto! come no! Liano (se mi leggi), la prossima volta ricordati che devi soffrire proprio gino all’ultimo! si, magari ci mette 3 mesi e stai di cacca tutto il tempo, ma PRIMA O POI la medicina alternativa fa effetto! o al limite muori, ma con la mente aperta, che fa di te un uomo completo, nevvero?[/quote]

  • Zeno

    Capitò una cosa simile anche a me. Molti anni fa, quando credevo alle favole, andai dal più grande mega galattico prof. omeopata d’ italia e non dico il nome perché ormai è nel mondo dei più !
    Il gRande prof. guardò il fondo del mio occhio e sentenziò una compromissione epatica. Il miO fegato è ancora lì tranquillo e beato a fare il suo dovere.
    Di simili boiate ne ho lette parecchie. E poi le cosiddette “energie” non esistono se non nella mente dei creduloni scientificamente ignoranti!
    http://www.facebook.com/groups/353893058008657/

  • Giulia C

    si Zeno, è facile spiegare tutto con le “energie” ^^ l’omeopatia funziona perchè le energie buone permeano l’acqua; ho il raffreddore perchè sono stata investita da una corrente di energia negativa; prendi questa medicina naturale, stimola le energie positive! attenti mentre attraversate le strisce, c’è la possibilità che qualche energia negativa su ruote sia distratta!

  • flora

    Mi potresti dare dei riferimenti sui numerosi studi che confermerebbero l’inefficacia dell’omeopatia?

    [quote name=”myrose”]Con il forse si potrebbero fare molte previsioni. Anche se, con l’omeopatia, ormai c’è la certezza dell’inefficacia, numerosi studi lo dimostrano. Se poi voi sostenitori ne avete qualcuno nascosto nel cassetto che dimostra il contrario, tiratelo fuori. Finora non è ancora successo, solo chiacchiere. 🙂

    [quote name=”flora”]Forse hai avuto poca pazienza nel seguire la terapia del tuo medico affidandoti subito alla medicina distruttiva ospedaliera. Sei guarito perché glo omeopatici hanno fatto il loro corso e hanno agito e ci mettono il tempo che ci vuole. Gli antibiotici in ospedale ti hanno causato il danno al bronco altro che guarito. Date a Cesare quello che è di Cesare e smettetela con qeusta crociata anti omeopatia.[/quote][/quote]

  • Luk Blachs

    il milione di dollari di James Randi?e’ sempre li piu sicuro che in banca.Qualche traccia di principio attivo? la memoria dell’acqua?Studi che confermano l’inefficacia dell’omeopatia =tutti.Studi che confermano l’efficacia dell’omeopatia=nessuno.

  • myrose

    Puoi cercarli qui, ce ne sono moltissimi: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/

    Puoi anche trovare una meta analisi pubblicata sulla prestigiosa rivista medico scientifica The Lancet nel 2005, che poi nel 2007 pubblica un articolo che riassume 5 meta analisi..

    Insomma, c’è talmente tanto materiale da occuparti per giorni 🙂

    [quote name=”flora”]Mi potresti dare dei riferimenti sui numerosi studi che confermerebbero l’inefficacia dell’omeopatia?

    [quote name=”myrose”]Con il forse si potrebbero fare molte previsioni. Anche se, con l’omeopatia, ormai c’è la certezza dell’inefficacia, numerosi studi lo dimostrano. Se poi voi sostenitori ne avete qualcuno nascosto nel cassetto che dimostra il contrario, tiratelo fuori. Finora non è ancora successo, solo chiacchiere. 🙂

    [quote name=”flora”]Forse hai avuto poca pazienza nel seguire la terapia del tuo medico affidandoti subito alla medicina distruttiva ospedaliera. Sei guarito perché glo omeopatici hanno fatto il loro corso e hanno agito e ci mettono il tempo che ci vuole. Gli antibiotici in ospedale ti hanno causato il danno al bronco altro che guarito. Date a Cesare quello che è di Cesare e smettetela con qeusta crociata anti omeopatia.[/quote][/quote][/quote]

  • flora

    Grazie era proprio quello che cercavo. Ci tengo a precisare che la mia comunque non era una provocazione, ma una richiesta seria. Pur essendo convinta che l’omeopatia funziona voglio cercare di capire se c’è qualche studio serio che lo dimostra o la confuta.

    [quote name=”myrose”]Puoi cercarli qui, ce ne sono moltissimi: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/

    Puoi anche trovare una meta analisi pubblicata sulla prestigiosa rivista medico scientifica The Lancet nel 2005, che poi nel 2007 pubblica un articolo che riassume 5 meta analisi..

    Insomma, c’è talmente tanto materiale da occuparti per giorni 🙂

    [quote name=”flora”]Mi potresti dare dei riferimenti sui numerosi studi che confermerebbero l’inefficacia dell’omeopatia?

    [quote name=”myrose”]Con il forse si potrebbero fare molte previsioni. Anche se, con l’omeopatia, ormai c’è la certezza dell’inefficacia, numerosi studi lo dimostrano. Se poi voi sostenitori ne avete qualcuno nascosto nel cassetto che dimostra il contrario, tiratelo fuori. Finora non è ancora successo, solo chiacchiere. 🙂

    [quote name=”flora”]Forse hai avuto poca pazienza nel seguire la terapia del tuo medico affidandoti subito alla medicina distruttiva ospedaliera. Sei guarito perché glo omeopatici hanno fatto il loro corso e hanno agito e ci mettono il tempo che ci vuole. Gli antibiotici in ospedale ti hanno causato il danno al bronco altro che guarito. Date a Cesare quello che è di Cesare e smettetela con qeusta crociata anti omeopatia.[/quote][/quote][/quote][/quote]

  • Giulia C

    si, io purtroppo capisco davvero chi si cura e si è sempre curato con l’omeopatia, perchè 1) è abituato a vederla funzionare; 2) il suo medico gliela consiglia; 3) tutti ti citano studi che “provano” che l’omeopatia funziona. in realtà, se uno va a fondo dei fatti, si accorge che i fantomatici studi che proverebbero l’efficacia dell’omeopatia su uomini/bambini/animali (e soon numerosissimi, chi non è del campo ci si perde dentro, me compresa..)non vengono mai eseguiti in maniera scientificamente corretta, e difatti non si guadagnano mai la pubblicazione sulle riviste medico-scientifiche più importanti (di solito li trovi su giornali di omeopatia e simili, sui siti internet, ecc…). Spesso (in relazione anche alle disponibilità di risorse), quando si presentavano come studi “rivoluzionari”, soon stati riptuti da altre commissioni in maniera più rigorosa, ottenendo risultati drasticamente differenti. Per questo, e non a caso, la verità ufficialmente conosciuta oggi è che non vi sia alcuna prova di un reale funzionamento (al di là dei comuni placebo), ed è il motivo per cui non si possono vendere con indicazioni terapeutiche e foglietti illustrativi,e non hanno bisogno di ricette (il medico ti “consiglia”, ma chiunque può auto-curarsi con l’omeopatia).