La Fisica della Domenica

La Fisica della Domenica



La Fisica della Domenica

La Fisica della Domenica

Michele Marenco.

La Fisica della Domenica
Sironi Editore, 2011
pp. 194. € 16,00

 

Fino a non molti anni fa la comprensione di testi scientifici, in particolare di fisica, la materia che viene definita la scienza “dura” per eccellenza, prevedeva la conoscenza di svariate nozioni almeno basilari riguardanti i vari ambiti che si andava a studiare. Se ne deduce che l’interesse per la scienza era appannaggio solo di addetti ai lavori e, documentari televisivi a parte, il semplice appassionato o curioso difficilmente era in grado di trovare un testo di fisica di facile comprensione che, oltre a spiegare, fosse in grado di essere anche una lettura di intrattenimento. Da qualche anno qualcuno si è accorto che la scienza deve rivolgersi ad un target molto più ampio e si propongono perciò testi di divulgazione scientifica che affrontano i temi più disparati, in maniera approfondita, ma senza la necessità di tecnicismi incomprensibili ai più e prendendo come spunto le meraviglie della vita quotidiana.

Tutto è fisica.

È questo il messaggio che vuole trasmettere Michele Marenco con il suo La fisica della domenica. Seguendo questa filosofia, il fisico triestino insegnante e appassionato di bicicletta, esplora le meraviglie nascoste dietro ad una bella passeggiata domenicale spiegando in trenta capitoli altrettanti fenomeni fisici che fanno parte della quotidianità.

Analizzando i quattro elementi e le azioni comuni, si potrà scoprire come ottimizzare una passeggiata in bicicletta risparmiando energia attraverso la conoscenza dell’attrito e dell’aerodinamica, perché le leggi dell’idrodinamica siano alla base di un ingorgo autostradale o cosa renda possibile lo spettacolo offerto da un arcobaleno che appare dopo la pioggia.

Il linguaggio adoperato nel libro è frutto dell’esperienza dell’autore in campo didattico e la narrazione scorre senza citazioni o rimandi ad altri argomenti correlati, caratteristica che rende agevole la comprensione dei concetti. Malgrado la semplicità nel linguaggio, che utilizza solo parole senza sentire il bisogno delle “temute” formule matematiche, gli argomenti vengono ben approfonditi e pagina dopo pagina, anche grazie alle utili illustrazioni, si entra in contatto con un mondo nascosto, il cui fascino si cela all’interno delle meraviglie della fisica, la scienza che regola l’intero universo, ma che senza l’esistenza di libri come questo resterebbe appannaggio di pochi eletti e prigioniera di aule universitarie o laboratori di ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + sei =