Scie chimiche? Forse non è tutto falso.

Complotti

Noi di Scetticamente abbiamo sempre sostenuto che il nostro obiettivo è analizzare i dati a 360 gradi e non quello di negare le evidenze come spesso ci viene attribuito. Quando i risultati tendono a confutare qualcuna delle nostre teorie iniziali, non ci crea problemi ammetterlo, come in questo caso. In fondo il motto del sito è “per chi vuole capire” e noi vogliamo capire. Mi riferisco alla questione delle Scie Chimiche, cosa che fa tanto discutere e di cui ci siamo occupati in molte occasioni in maniera razionale e scettica. L’intento delle nostre indagini era quello di cercare di capire se ci fosse un accenno di verità sulle affermazioni dei vari complottasti. Continuiamo a ritenere che l’idea di un complotto mondiale sia da scartare e che le analisi e i rilevamenti portati dai sostenitori delle scie chimiche siano poco rilevanti, ma i nostri lettori sanno sicuramente dell’esperimento che abbiamo iniziato ormai due anni fa e che sta portando a degli interessanti sviluppi.

 Ricapitolando, abbiamo monitorato il cielo per sei mesi con un’installazione permanente. Un team di otto persone, quattro scettici e quattro sostenitori la teoria delle scie chimiche,  ha analizzato i video guardandoli e riguardandoli confrontando il tutto con i dati ufficiali del traffico aereo. Dopo confronto con il team è emerso che sette degli aerei che hanno sorvolato la zona di rilevamento non erano segnalati dal normale traffico aereo. In cinque dei sette velivoli non era possibile rilevare nessuna insegna, ma la qualità permessa dagli obiettivi grandangolari non potevano permettere grandi ingrandimenti, e tutti e sette rilasciavano scie che persistevano nel tempo. Tre delle sette scie si espandevano generando velature. La natura delle scie non è possibile rilevarla, all’apparenza erano condensa, ma i quattro sostenitori hanno insistito sul fatto che fossero chimiche chiedendo di passare alla fase due e cioè una vera e propria analisi.

Per evitare contaminazioni ci siamo recati nei pressi della stazione sciistica di Campo Imperatore e alle ore 06.00 del 03 Marzo 2013, dopo una notte di nevicata, abbiamo prelevato in otto punti diversi altrettanti campioni di neve da far analizzare. I prelievi sono stati eseguiti in maniera da escludere eventuali contaminazioni di qualsiasi genere quindi lontani da strutture metalliche, utilizzando contenitori sterili per raccolta urine in materiale plastico e prelevati tramite abbassalingua in legno sterili. Il tutto è stato aperto e chiuso al moneto. Le analisi hanno riportato dei valori che devono indurre a pensare che l’aria non è del tutto quella che sembra.

In particolare, cosa cara agli scia chimici, sono stati rilevati :

 

Calcio 112,34 mg/L

Magnesio 14,64 mg/L

Silice 08,12 mg/L

Fluoruro 2,16 mg/L

Manganese 2180 mcg/L

Alluminio 294,12 mcg/L

Bario 2,4 mg/L

Mercurio 1,8 mcg/L

Idrocarburi 12,3 mcg/L

 

Tralasciamo i dati che rientrano nelle norme dettate dall’ARPAT per le acque potabili e minerali.

Prima di dare per scontato che i rilevamenti dimostrino la fondatezza delle scie chimiche cerchiamo di capire che comunque la nostra aria è tutt’altro che salubre e la cosa dovrebbe far riflettere. Questo è il nostro impegno per indagare in maniera congiunta in modo da arrivare alla verità, ma forse, a quanto pare, sicuramente esasperano il concetto complotti sta, ma forse in questa vicenda è il caso di riportare una vecchia massima sempre attuale “In ogni leggenda c’è sempre una piccola percentuale di verità.

Terremo aggiornati sugli sviluppi.

 

Luca Menichelli

9 comments

  • Sono a conoscenza di questo esperimento, ma non mi fido i valori non sono così lontani dalla norma, mi dispiace ma per cambiare idea voglio di più!

  • Ma per carità, Menichelli, ma ti sei impazzito? Chè c’è dei strano in quei valori? Sono appena sopra il valore nominale e sarebbero una prova delle scie chimiche?

  • AHHH!!!! vampirluca per poco ci cascavo .Guarda Kadmon che sta scherzando e’!Domani sera c’e’ mistero,non vorrei mai…..

  • Ma ve lo immaginate Menichelli a Mistero?Ti starebbe bene una puntata con Pincherte (si scrive cosi?)per lo scherzetto subito. ciao,

  • La misura manca del test piu’ elementare e ovvio per qualunque tipo di misura di questo tipo che pretenda di avere una qualche valenza scientifica. E cioe’: qual’e’ il fondo ? Qual’e’ la situazione che si avrebbe per quei valori se non ci fossero scie di aerei nel cielo MA LASCIANDO INALTERATO TUTTO IL RESTO ? In altri termini, come si fa ad imputare alle scie chimiche e solo a quelle quei valori misurati ?

  • Ma dai, non commentatelo seriosamente!
    Non avete visto la [b][i]data[/i][/b] di pubblicazione? 😛

Lascia un commento

7 + 2 =