Locandina Terza Giornata Antisuperstizione

Terza Giornata Antisuperstizione – Brescia


Il CICAP (comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale) ha organizzato l’evento per venerdì 17 giugno 2011 in varie piazze d’Italia, grazie ai gruppi locali attivi sul territorio nazionale. Quest’anno il CICAP Lombardia era presente con un gazebo a Brescia in Corso Zanardelli

Ci ricorda Massimo Polidoro (Segretario Nazionale del CICAP, già docente di Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca): «Il fatto è che la superstizione non è un gioco e non è affatto divertente» spiega Massimo Polidoro, «E’ alla base del pregiudizio e della discriminazione, oltre a rendere la vita estremamente difficile a tutti coloro che credono alla jella o alla sfortuna. Credere che un oggetto, una persona o una frase abbiano il potere di procurare disastri, infatti, altro non è che una profezia che si auto avvera. Chi si crede sfortunato o jellato altera il suo comportamento e finisce così per causare proprio gli eventi che così tanto teme».

Un'audace che sfida la sorte rompendo lo specchio...Alle ore 17.17 precise ha preso il via la divertente manifestazione. I passanti sono stati invitati a mettersi alla prova e affrontare un percorso per superstiziosi: una ruota della sfortuna, versare del sale o dell’olio, passare sotto una scala aperta, rompere uno specchio ecc..

Ci si poteva anche cimentare in un test per capire quanto si è superstiziosi. Quest’anno la novità è stata un gioco basato su 5 dadi, i risultati saranno raccolti in tutta Italia, successivamente elaborati e in seguito saranno pubblicate le statistiche.

Il personaggio più curioso, lo iettatore, ha intrattenuto

Rosa Contino con Lo Jettatore...

Rosa Contino con Lo Jettatore…

simpaticamente chiunque si avvicinasse al gazebo per partecipare ai giochi e fare due chiacchiere sull’argomento.

Il tutto si è svolto in modo molto divertente, alcuni passanti non hanno osato sfidare la sorte, molti si sono prestati coraggiosamente, altri non curanti e dichiaratamente non superstiziosi con cui si è anche chiacchierato amichevolmente.

Un grazie a tutti e…arrivederci al prossimo anno!

Rosa Contino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × quattro =