Login  |  REGISTER

Panacee alternative. Quando da cosa nasce cosa

Medicine alternativeL'uomo ha cercato sin dagli albori delle civiltà dei rimedi alle malattie sfruttando quello che la natura offriva agli improvvisati farmacisti dell'epoca. In molti casi i rimedi erano “efficaci” in altri assomigliavano più a riti magici che a  medicamenti che potremmo definire scientifici. Il concetto di panacea, cioè  qualcosa che possa curare ogni male, è nato contemporaneamente a questa voglia dell'uomo di contrastare la malattia e malgrado ci troviamo nel 2012 in cui tecnologia e scienza medica hanno potuto affermare con certezza che tale idea rappresenta solo un'utopia, non è difficile imbattersi in rimedi, più o meno esotici, che a tutti gli effetti vengono presentati come rimedio ad ogni male.

La cosa interessante non è la credenza in queste panacee, ma il fatto che presunti rimedi per una singola malattia col passare degli anni acquisiscono potenzialità che non avevano il tutto causato dal tam tam di Internet e dalle aspettative di chi cerca un'alternativa alla medicina ufficiale. Qualcuno obietterà a queste mie considerazioni dicendo che capita spesso, anche nella medicina ufficiale, che rimedi per una malattia poi vengano utilizzati per curarne un'altra e i casi non mancano. Emblematico potrebbe essere l'esempio del Sildenafil, meglio conosciuto come Viagra. Il Sildenafil venne sperimentato come rimedio per l'ipertensione polmonare e ancora oggi trova applicazione in questo campo. Gli sperimentatori però si imbatterono in un particolare “effetto collaterale” del farmaco che tutti noi conosciamo suggerendo un utilizzo diverso da quello di origine. Altro caso l'acido acetil salicilico che a basse dosi sfrutta le sue capacità antiaggreganti trasformandolo da antiinfiammatorio a rimedio per la prevenzione di attacchi ischemici. In questi casi, ma ve ne sono altri, abbiamo un farmaco che agisce in un certo modo, ma con degli effetti collaterali che possono essere utilizzati a nostro vantaggio. Nelle panacee alternative il discorso è diverso: si inizia ad utilizzare il prodotto per un certo tipo di malattia poi piano piano accade che gli utilizzatori sostengono di averlo utilizzato per curare questa malattia oppure l'altra o un'altra ancora e senza le dovute sperimentazioni si allunga la lista delle patologie che possono essere curate in maniera naturale.
Vediamo alcuni casi molto famosi.

ESSIAC

ESSIAC è un decotto di erbe elaborato da Rene Caisse, un'infermiera canadese degli inizi del secolo scorso, a seguito della Essiacconoscenza di  una paziente che sosteneva di essere guarita da un cancro al seno grazie ad un decotto datole da uno sciamano nativo della trubù Ojibway. Rene cercò lo sciamano e si fece dare la formula e la elaborò commercializzandolo con il nome di Essiac, il suo cognome al contrario. Sulla vicenda intervennero tutte le associazioni di controllo sui farmaci compresi Food and Drug Administration, il National Cancer Institute e l'American Cancer Society che ne decretarono non solo la non efficacia, ma anche una certa tossicità. Naturalmente, ormai siamo abituati ai complotti, tutto si tradusse come un metodo di occultamento da parte delle industrie farmaceutiche. Alcuni studi in vitro addirittura hanno evidenziato  un aumento nella proliferazione di cellule tumorali esposte ai principi attivi dell'Essiac (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16541326).

La composizione è a base di radice di Bardada ( Arctium Lappa), Romice o Acetosa (Rumex Acetosella), Rabarbaro indiano (Rheum Officinale) e corteccia interna del Olmo Americano (Ulmus Fulva).
Dall'originale anticancro Essiac assunse col tempo altre caratteristiche  e ora facendo ricerche si scopre che:
1-previene la creazione di depositi adiposi sulle pareti delle arterie, del cuore, dei reni e del fegato (colesterolo, pressione alta, sovrapeso).
2-Regola i livelli di colesterolo poiché trasforma lo zucchero e i lipidi in energia (colesterolo, diabete)
3-Rende innocui i parassiti del sistema digestivo e nel resto del corpo (stitichezza, contagi)
4-Contrarresta l’effetto tossico dell’alluminio, del piombo, e l’avvelenamento di mercurio (disintossica e purifica)
5- Rinforza e tonifica muscoli, organi e tessuti.
6-Rinforza e rende flessibili le ossa, gli organi ed i tessuti
7-Nutre e stimola il cervello e il sistema nervoso (alzheimer, parkinson, mancanza di memoria, insonnia).
8-promuove  l’assorbimento di fluidi nei tessuti (edema, infiammazioni, infezioni, cattiva circolazione)
9-Rimuove gli accumuli tossici in lipidi, linfa, midollo osseo, vescica e nei condotti digestivi (tossine, metalli, residui dell’organizsmo stesso)
10-Neutralizza gli acidi e assorbe ed elimina le tossine nell’intestino (disintossicazione, ulcera).
11-Pulisce i canali respiratori sciogliendo e espellendo muco (influenza, angina, faringite)
12-Libera il fegato dalle sostanze tossiche convertendole in sostanze solubili in acqua cosí che vengano eliminate attraverso la via renale (pulizia epatica)
13-aiuta il fegato nella produzione di lecitina la quale forma parte della guaina mielinica che avvolge le fibre  nervose (alzheimer, malattie del sistema nervoso)
14- Riduce ed elimina i depositi di metalli pesanti nei tessuti, sopratutto quelli che circondano le articolazioni, per limitare l’infiammazione e diminuire la rigidezza.
15-Migliola la funzionalitá del pancreas e della milza grazie all’incremento della produzione di insulina (diabete)
16-Purifica il sangue (salute e felicitá)
17-Aumenta la produzione di globuli rossi e ne previene la lisi ¨(anemia)
18-Aumenta l’abilitá del corpo di utilizzare ossigeno grazie all’aumento del livello di ossigeno nel tessuto cellulare (antiossidante)
19- Mantiene e regola l’equilibrio tra Potassio e Sodio nel corpo, nutre e pulisce le cellule ( chiarezza mentale, concentrazione)
20-Converte le sostanze cristallizzanti del calcio e del potassio in sostanze inoffensive facendo in modo che divengano solubili in acqua e che vengano espulse con l’urina. Regola la quantitá di acido ossalico distribuito nei reni riducendo cosí il rischio di formazione di cristalli nella vescica, nel tratto urinario e nel reni (calcoli renali)
21- Protegge contro tossine che passano la barriera emato-encefalica ed arrivano al cervello ( pesantezza, stanchezza,stordimento)
22-Protegge il corpo dalle radiazioni dei raggi X
23-Calma il dolore, aumenta l’appetito e genera un aumento di energia e sensazione di benestare (algie, cancro..)
24- Accellera il processo di cura delle ferite rigenerando la parte lesa (piastrine)
25-Aumenta la produzione di anticorpi come linfociti e cellule immunitarie T nel timo (immunodepressione)
26-Inibisce e distrugge cisti benigne e tumori (cancro)

Inutile dire che nessuna di queste affermazioni ha  mai trovato un riscontro scientifico, ma le prove d'efficacia sono solo aneddotiche, un semplice passaparola di esperienze positive da parte degli utilizzatori

Amaro SvedeseAMARO SVEDESE
Caso simile a ESSIAC è quello dell'amaro svedese creato dalla scrittrice Ceca Maria Treben, una donna che non aveva nulla a che vedere con la medicina, ma che vantava una certa conoscenza della fitoterapia. Le sue convinzioni religiose la portarono a scrivere "La salute dalla farmacia del Signore" in cui asseriva che le piante e le cure da esse derivate sono espressione del Signore e quindi non discutibili. Quello che lei scriveva non veniva dalla sua mente, ma da quella di Dio e i rimedi che descriveva erano dettati dal Signore stesso e questo fece sì che il libro diventasse un portolano per gli amanti della medicina alternativa. Tra i rimedi viene descritto l'Amaro Svedese e nel libro stesso si legge:
1. Aspirandole o fluttuandole ripetutamente, inumidendo con le Erbe Svedesi la prima vertebra cervicale, applicata una pezzuola bagnata con esse, scompariranno dolore e vertigini e si rinforzeranno la memoria ed il cervello.
2. Giovano nell'offuscamento della vista, tolgono il rossore e tutti i dolori persino quando gli occhi sono infiammati, torbidi e annebbiati. Rimuovono le macchie e la cataratta quando con esse vengono  inumiditi gli angoli dell'occhio o quando si applica sulle palpebre degli occhi chiusi una pezzuola bagnata con esse.
3. Il vaiolo e gli sfoghi di ogni genere, anche le croste nel naso o in qualsiasi parte del corpo guariscono inumidendo le parti spesso e bene.
4. Contro il mal di denti si diluisce un cucchiaio di queste gocce in un po' d'acqua trattandole in bocca per qualche tempo oppure inumidendo il dente dolente con una pezzuola. Il dolore svanirà e il marciume regredirà.
5. Con le gocce s'inumidiscono ripetutamente le vesciche sulla lingua o altre ferite (come afte); la guarigione non tarderà.
6. Quando la gola è arrossata o piagata per cui cibo e bevande causano dolore alla deglutizione, le gocce andranno ingerite al mattino, a mezzogiorno e alla sera; toglieranno il calore e guariranno la gola.
7. Chi soffre di crampi allo stomaco ne prenda un cucchiaio durante l'attacco.
8. Contro le coliche si prendono tre cucchiai, lentamente uno dopo l'altro; presto sentirete sollievo.
9. Le gocce annullano l'effetto dei venti nel corpo e rinfrescano il fegato, eliminano tutte le malattie dello stomaco e quelle intestinali e giovano contro la stitichezza.
10. Sono anche un ottimo rimedio per lo stomaco quando questo digerisce male e rifiuta i cibi.
11. Giovano altrettanto contro i dolori alla cistifellea. Un cucchiaio ogni giorno, mattina e sera; di notte impacchi imbevuti di gocce elimineranno presto tutti i dolori.
12. Contro l'idropisia se ne prenda mattina e e sera un cucchiaio nel vino bianco per la durata di sei settimane.
13. Contro dolori e ronzii all'orecchio si inumidisca con le gocce un batuffolo di cotone da introdurre nell'orecchio. Gioverà assai e restituirà persino l'udito perduto.
14. Ad una donna sofferente di dolori uterini se ne dia al mattino per tre giorni di fila un cucchiaio nel vino rosso; dopo una mezzora le si faccia fare una passeggiata e poi la colazione, ma senza latte. Le gocce non vanno mai prese insieme al latte.
15. Prendendone un cucchiaio mattina e sera durante gli ultimi 15 giorni della gravidanza, il parto sarà facilitato. Per liberare più facilmente la placenta, si somministri alla purpurea un cucchiaio da dessert ogni 2 ore fino a che la placenta non si stacchi senza doglie.
16. Se dopo il parto si verificano infiammazioni alla mammella con l'inizio dell'allattamento, esse spariranno rapidamente applicando degli impacchi di gocce.
17. Liberano i bambini dalla varicella. Si somministri ai bambini delle gocce, a seconda dell'età, diluite in poca acqua. Quando le vescicole cominciano a seccarsi, inumidirle ripetutamente con le gocce; non rimarranno cicatrici.
18. Sono efficaci contro i vermi nei bambini e negli adulti; eliminano persino le tenie, solo che ai bambini occorre somministrare a seconda dell'età. Legare una pezzuola imbevuta di gocce sull'ombelico mantenendola sempre umida .
19. Nell'itterizia spariscono presto tutti i disturbi prendendo un cucchiaio di gocce tre volte al giorno e applicando dei cataplasmi di gocce sul fegato ingrossato.
20. Sbloccano tutte le emorroidi, guariscono i reni, eliminano dal corpo, senza altre cure, i liquidi ipocondriaci, tolgono la malinconia e le depressioni e stimolano l'appetito e la digestione.
21. Aprono anche internamente le emorroidi se le bagniamo ripetutamente e se le rendiamo molli ingerendo le gocce, sopratutto prima di coricarci. Per via esterna si applica un batuffolo di cotone bagnato con le gocce. Renderà fluido anche il resto del sangue e gioverà contro i bruciori.
22. Se qualcuno è svenuto, gli si apra eventualmente la bocca somministrandogli un cucchiaio di gocce, e il malato tornerà in se.
23. Prese per bocca allontaneranno anche il dolore dei crampi sordi fino a che col tempo non cessino del tutto.
24. Contro la tisi polmonare si prendono ogni giorno a digiuno e per la durata di sei settimane.
25. Quando una donna perde la sua depurazione mensile o questa sia troppo abbondante, è bene che prenda queste gocce per tre giorni ripetendo l'operazione per venti volte.  Il medicamento calmerà quanto è in eccedenza e rimedierà a quanto è insufficiente.
26. Questo medicamento giova anche contro le perdite bianche.
27. Se qualcuno è affetto dal mal caduco (Epilessia), occorre somministrargliene immediatamente. Il malato continui poi a prendere esclusivamente questo medicinale in quanto esso rinforzerà sia i nervi affaticati che tutto il fisico allontanando ogni malattia.
28. Guariscono le paralisi, scacciando le vertigini e la nausea.
29. Guariscono anche i bruciori del vaiolo e della erisipela.
30. Se qualcuno avesse la febbre, calda o fredda che sia, e fosse molto debole, gli si dia un cucchiaio, e l'ammalato, se non ha caricato il proprio corpo con altri rimedi, tornerà presto in se, il suo polso riprenderà a battere; fosse anche stata altissima la sua febbre, il malato migliorerà presto.
31. Le gocce guariscono cancro, vaiolo e verruche di vecchia data nonché le screpolature delle mani. Se una piaga è vecchia e purulenta o se presenta delle escrescenze, la si lavi accuratamente con del vino bianco, coprendola poi con una pezza imbevuta di gocce. Esse elimineranno ulcere e dolori nonché l'escrescenza carnosa, e la ferita inizierà a guarire.
32. Tutte le ferite dovute a colpi o punture guariscono senza complicazioni quando vengono bagnate con le gocce. Immergete una pezza nelle gocce coprendo con essa le ferite. In brevissimo tempo elimineranno il dolore prevenendo ogni gangrena o putrefazione e guariranno anche ferite di vecchia data dovute ad arma da fuoco. Se ci sono buchi iniettate le gocce nella ferita che non occorre necessariamente pulire in precedenza; mediante l'assidua applicazione di una pezza imbevuta, la guarigione avverrà in breve.
33. Fanno scomparire tutte le cicatrici, anche quelle più annose, tutte le piaghe e tutti i tagli se queste vengono inumidite con le gocce fino a 40 volte. Tutte le ferite curate con queste gocce non lasceranno cicatrici.
34. Esse guariscono completamente tutte le fistole anche se sembrano inguaribili e indipendentemente dalla loro età.
35. Curano tutte le ferite da ustioni; che siano prodotte da fuoco, acqua bollente o grasso, quando queste vengano assiduamente bagnate con le gocce. Non si formeranno vesciche; il calore ne verrà estratto. Persino vesciche purulente guariranno totalmente.
36. Le gocce giovano contro tumori e macchie dovute a urti o colpi.
37. Se qualcuno non riesce a mangiare con appetito, esse restituiranno il sapore perduto.
38. A chi è molto anemico ridonano il colore quando vengono ingerite al mattino per un certo periodo di tempo. Esse purificano il sangue formandone del nuovo e ne favoriscono la circolazione.
39. I dolori reumatici scompaiono prendendo le gocce per bocca o applicando sugli arti infiammati delle pezze imbevute con le gocce stesse.
40. Curano mani e piedi congelati anche se piagati. Si consiglia di applicarvi il più spesso possibile delle pezze imbevute sopratutto la notte.
41. Sui calli applicate un batuffolo di cotone imbevuto di gocce inumidendo con esso costantemente il punto dolente. Dopo tre  giorni i calli si  staccheranno da soli oppure potranno essere levati senza alcun dolore.
42. Curano anche morsi di cani arrabbiati e di altri animali, presa per bocca, in quanto distruggono tutti i veleni. Coprite le ferite con un panno imbevuto.
43. In caso di peste o altre malattie contagiose è opportuno ingerirne ripetutamente durante la giornata poiché curano ulcere pestose e bubboni anche se insediati nella gola.
44. Chi di notte non dorme bene prenda queste gocce prima di coricarsi. Nel caso di insonnia nervosa applichi sul cuore un panno imbevuto di gocce diluite.
45. Somministrate in quantità di due cucchiai ad un ubriaco, fanno scomparire gli effetti della sbornia.
46. Chi prende queste gocce quotidianamente mattina e sera, non avrà bisogno di alcun'altra medicina, poiché esse rinforzano il corpo, rinfrescano i nervi ed il sangue, liberano dal tremore mani e piedi. In breve, allontanano ogni specie di malattia. Il corpo rimarrà ben elastico, il viso manterrà la sua giovanilità e bellezza.

Credo di non dover aggiungere altro. Nulla di scientifico, come è riportato dal libro originale così viene seguito dai suoi utilizzatori. Come altri rimedi simili non mancano casi di persone che sostengono di aver avuto esiti positivi anche in patologie non elencate nel libro originale portando le qualità dell'amaro svedese in una lista veramente interminabile.

VidatoxEstrazione veleno scorpione azzurro
Vorrei riportare, infine, un caso che ci sta molto a cuore. Non mi dilungo sulla vicenda delle presunte potenzialità anticancro del preparato derivante dal veleno dello Scorpione Azzurro, ne parla ampiamente Rosa Contino nel suo Dossier, Il fatto emblematico e direi inquietante è che, come con Essiac, Vidatox non è più considerato solo come rimedio anticancro, ma sta assumendo, a furor di popolo, sempre più quella connotazione di panacea tipica dei rimedi naturali. Guardando le statistiche di questo sito capita spesso che riceviamo visite grazie alle ricerche su google e non di rado Vidatox viene associato a: artrite reumatoide, diabete, colesterolo alto, piastrinopenia, disfunzioni erettili, dermatite atopica, riniti allergiche, asma bronchiale, bronchiectasia, anemia, microcitemia e in casi isolati infertilità femminile, carie, cheratocono e altre piccole malattie. Nei forum la cosa non è diversa e spesso si leggono domande tipo “ Ho un'artrite reumatoide, il Vidatox funziona?” e la risposta non è mai negativa. O ci troviamo davanti alla prima panacea della storia oppure c'è qualcosa che non quadra. Non mi stupirei se presto si vedesse nel web una lunga lista degli effetti benefici dell'estratto di scorpione oltre a quello presunto e scientificamente confutato effetto anticancro.
Concludo qui questa mia dissertazione che vuole solo mettere in evidenza il fatto che la scienza non si fa a furor di popolo come in questi casi, ma richiede impegno e sperimentazione e la speranza di avere finalmente un rimedio efficace a tutti i mali è e rimarrà purtroppo una mera utopia.

Luca Menichelli

 

Condividi

Comments  

Posted on: 2013-09-08 20:23 Posted by:Giada P. +2
Cribbio impara a leggere prima di commentare e studia un po' perché sei un perfetto ignorante. L'acido salicilico ha i suoi effetti sia se preso dal salice che da pasticca. Ne ore di mezza ed è come il salice.
L'articolo è perfetto sei tu che non l'hai capito e non parla della fitotetapia che è una realtà accettata dalle farmaceutiche non come alternativa, ma come partenza.
Il vischio anticancro viene sministrato e prescritto dal servizio sanitario oppure lo si prende ad minchiam come aloe, bicarbonato o scorpioni vari?

Insomma se prima di scrivere commenti ci si accerta di avere il cervello collegato è meglio.



Quoting Veris:
non si parlava di un cocktail di 100 euro ma semplicemente che si può spendere molto meno per curarsi, visto che la professione medica ci specula su ciò... ad esempio la germania e austria utilizzano la terapia del vischio contro il tumore al pancreas sono pazzi?!? o tutti si so sognati il vischio il giorno prima? semplicemente perchè riconoscono un metodo più lento ma efficace anzichè di una botta che ha effetti collaterali disastrosi... metti caso che tu abbia un mal di testa puoi prendere l'aspirina ( e poi leggiti gli effetti collaterali ) oppure puoi semplicemente prenderti del salice non è uguale? anzi.. l'aspirina viene proprio da lì ^^ solo che nel salice c'è meno dose e di conseguenza non avrai gli stessi effetti collaterali dell'aspirina questo intendo dire, è ovvio di non dar ragione a cure a base di amaretto, ma in se per se le erbe contengono qualcosa sennò non ci uscirebbero 2/3 dei farmaci in commercio ^^ ( Cribbio documentati prima di parlare ) =)
#8 Quote
Posted on: 2013-09-08 18:12 Posted by:Luk Blacks 0
Quoting Veris:
non si parlava di un cocktail di 100 euro ma semplicemente che si può spendere molto meno per curarsi, visto che la professione medica ci specula su ciò... ad esempio la germania e austria utilizzano la terapia del vischio contro il tumore al pancreas sono pazzi?!? o tutti si so sognati il vischio il giorno prima? semplicemente perchè riconoscono un metodo più lento ma efficace anzichè di una botta che ha effetti collaterali disastrosi... metti caso che tu abbia un mal di testa puoi prendere l'aspirina ( e poi leggiti gli effetti collaterali ) oppure puoi semplicemente prenderti del salice non è uguale? anzi.. l'aspirina viene proprio da lì ^^ solo che nel salice c'è meno dose e di conseguenza non avrai gli stessi effetti collaterali dell'aspirina questo intendo dire, è ovvio di non dar ragione a cure a base di amaretto, ma in se per se le erbe contengono qualcosa sennò non ci uscirebbero 2/3 dei farmaci in commercio ^^ ( Cribbio documentati prima di parlare ) =)

iL vischio per curare il tumore?Pensavo che l'ultima pazzia fosse l'aloe arborens.Qui ci vuole Padre Amorth
#7 Quote
Posted on: 2013-09-07 08:13 Posted by:Veris -3
non si parlava di un cocktail di 100 euro ma semplicemente che si può spendere molto meno per curarsi, visto che la professione medica ci specula su ciò... ad esempio la germania e austria utilizzano la terapia del vischio contro il tumore al pancreas sono pazzi?!? o tutti si so sognati il vischio il giorno prima? semplicemente perchè riconoscono un metodo più lento ma efficace anzichè di una botta che ha effetti collaterali disastrosi... metti caso che tu abbia un mal di testa puoi prendere l'aspirina ( e poi leggiti gli effetti collaterali ) oppure puoi semplicemente prenderti del salice non è uguale? anzi.. l'aspirina viene proprio da lì ^^ solo che nel salice c'è meno dose e di conseguenza non avrai gli stessi effetti collaterali dell'aspirina questo intendo dire, è ovvio di non dar ragione a cure a base di amaretto, ma in se per se le erbe contengono qualcosa sennò non ci uscirebbero 2/3 dei farmaci in commercio ^^ ( Cribbio documentati prima di parlare ) =)
#6 Quote
Posted on: 2013-07-16 12:29 Posted by:Pua +3
Hai ragione, è sicuramente meglio spendere 100 € per un coktail sognato da un'infermiera canadese che non cura nulla, ma promette molto, piuttosto che 10€ per un medicinale che almeno da qualche risultato documentato. Ma ti leggi prima di cliccare su invia? Le industrie del parafarmaco hanno fatturati da capogiro e non spendono nulla in ricerca e non garantiscono nulla se non chiacchiere. E sarebbero le industrie farmaceutiche ad essere cattive? Ma come fai a fidarti di un amaro che promette di curare un po' di tutto. Ma io dico, un po' di cervello cribbio metettecelo prima di scrivere.


Quoting bah.:
allora perchè dire che tutto l'intero campo non funge? e ripeto questi " vostri " sperimenti che dimostrano che siano realmente inutili, chi dice che siano veri? tu multinazionale affermeresti che una mela può curare un raffreddore per esempio... quando vendi un prodotto a 10 euro? maddai non dirmi che le multinazionali pensano a tu povero uomo che stai male e ti devono curare la bua! quindi se si parla di sfasare miti ok ma di accanirsi nell intero campo allora no non va bene, molte ricerche scientifiche quelle " vostre " riportano ad esempio come prevenire o comunque stimolare o rallentare chiamatelo come vi chiama un cancro con la vitamina C ohh e dove si trova quest ultima? ma per favore, quindi sfatare un mito ok, infamare un intero campo è egoistico.
#5 Quote
Posted on: 2013-07-15 09:09 Posted by:bah. -5
allora perchè dire che tutto l'intero campo non funge? e ripeto questi " vostri " sperimenti che dimostrano che siano realmente inutili, chi dice che siano veri? tu multinazionale affermeresti che una mela può curare un raffreddore per esempio... quando vendi un prodotto a 10 euro? maddai non dirmi che le multinazionali pensano a tu povero uomo che stai male e ti devono curare la bua! quindi se si parla di sfasare miti ok ma di accanirsi nell intero campo allora no non va bene, molte ricerche scientifiche quelle " vostre " riportano ad esempio come prevenire o comunque stimolare o rallentare chiamatelo come vi chiama un cancro con la vitamina C ohh e dove si trova quest ultima? ma per favore, quindi sfatare un mito ok, infamare un intero campo è egoistico.
#4 Quote
Posted on: 2013-07-08 20:23 Posted by:Luca Menichelli +5
Salve e grazie per aver condiviso il suo pensiero, ma ancora una volta torno a dire che a quanto pare spesso si legge senza capire o non si legge affatto in preda a pregiudizi, ma andiamo per gradi.
Non è vero che la medicina alternativa è la storia della medicina, lei si riferisce alla farmacologia primitiva che è scienza e noi appoggiamo, non ostacoliamo. La fitoterapia fa parte dell'approccio medico tradizionale, è scientificament e dimostrata e non ha nulla di alternativo. Agli esempi che ha riportato posso aggiungerne mille che sono alla base di farmaci che utilizziamo quotidianamente negli ospedali. Quindi mi sembra di aver capito che non ha afferrato il succo dell'articolo.

Qui stiamo parlando di rimedi che non fanno parte della storia della medicina, ma sono elucubrazioni moderne senza un fondamento. Stiamo parlando di rimedi specifici, non di medicina naturale in generale, lo ha capito oppure no? Se ritiene che sia giusto spacciare per miracoloso un decotto la cui ricetta è stata data in sogno da un capo indiano ad un'Infermiera Canadese, mi sa che non sono io ad avere problemi ad accettare la realtà. Noi chiediamo dati verificabili, se non ci sono non li accettiamo

Quoting Veris:
Mi chiedo, leggendo in questo sito, che voi " smentite " varie teorie credendo che tutto è apposto siamo felici e contenti ma detto ciò mi soffermo su questo articolo quello che voi chiamate cure alternative era la medicina di una volta difatti non per questo troviamo sostanze che si utilizzano oggi prese dalla natura citando: taxus baccata chemioterapico, datura belladonna atropina, China malaria, e via dicendo... quindi non affermerei che " l'uomo " abbia la presunzione di trovare tutto in natura per guarirsi ma semplicemente perchè il mondo in cui viviamo esistono sostanze naturali per quale il corpo umano ne necessita. lo scopo delle cure alternative è quello di rafforzare il sistema immunitario mostrato scientificament e, solo di non prenderlo in dosi elevate ma costanti perchè necessitate il bisogno di infamare secoli di storia di medicina naturale? ricordiamoci con la medicina naturale le grandi compagnia non guadagnano granchè sappiate perchè non siano cosi divulgate.
#3 Quote
Posted on: 2013-07-08 19:49 Posted by:Veris -2
Mi chiedo, leggendo in questo sito, che voi " smentite " varie teorie credendo che tutto è apposto siamo felici e contenti ma detto ciò mi soffermo su questo articolo quello che voi chiamate cure alternative era la medicina di una volta difatti non per questo troviamo sostanze che si utilizzano oggi prese dalla natura citando: taxus baccata chemioterapico, datura belladonna atropina, China malaria, e via dicendo... quindi non affermerei che " l'uomo " abbia la presunzione di trovare tutto in natura per guarirsi ma semplicemente perchè il mondo in cui viviamo esistono sostanze naturali per quale il corpo umano ne necessita. lo scopo delle cure alternative è quello di rafforzare il sistema immunitario mostrato scientificament e, solo di non prenderlo in dosi elevate ma costanti perchè necessitate il bisogno di infamare secoli di storia di medicina naturale? ricordiamoci con la medicina naturale le grandi compagnia non guadagnano granchè sappiate perchè non siano cosi divulgate.
#2 Quote
Posted on: 2012-07-17 13:55 Posted by:Luk Blachs 0
ah!!! che peccato l'avrei quasi comprato, ma ho letto nelle 80 indicazioni che non si puo' correggere ne il caffe'ne la capirigna (spero si scriva cosi')e neppure in associazione con l'oscillococcinum .(non me ne voglia Aldo Granum).Buone ferie Menichelli.Luca Neri .
#1 Quote

Add comment


Security code
Refresh